Uno per ogni occasione.. proverbi

- Il cane morde sempre lo straccione;

- Chi nasce afflitto muore sconsolato;

- Chi non sa fare, non sa comandare;

- Chi parla poco, dice tanto;

- Chi pecora si fa , lupo lo mangia;

- Chi presto parla, poco sa;

- Chi ruba poco va in galera, chi ruba tanto fa carriera;

- Chi sa fa e chi non sa insegna;

- Chi semina sulla sabbia raccoglie solo rabbia;

- Chi si somiglia, si piglia;

- Chi ti accarezza oltre quel che suole, di sicuro ingannar ti vuole.

- Chi troppo in alto va, cade sovente;

- Chi tutto vuole arrabbiato muore;

- Chi va al mulino s'infarina;

- Chi va con lo zoppo impara a zoppicare;

- Col fuoco, con la donna e con il mare, c'è poco da scherzare;

- Con bocca e lingua castigate, molte pene avrai risparmiate;

- Con i se e con i ma la storia non si fa;

- Con lacrime e lamenti non si cura il mal di denti;

- Con le mani di un'altro è facile toccare il fuoco;

- Conta più la pratica che la grammatica;

- Con un pò di coraggio si finisce ogni viaggio;

- Da curati, compari e cognati tieni lontana tua moglie perché son malfidati;

- Dal frutto si conosce l'albero;

- Da ospedale e cimitero si esce sempre più sincero;

- Del senno di poi, sono piene le fosse;

- Di buone intenzioni è lastricato l'inferno;

- Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei;

- Donna che piange, cavallo che suda, sono più falsi di Giuda;

- Dove c'è gusto, non c'è perdenza;

- E' ladro chi ruba e chi gli tiene il sacco;

- E' meglio un magro accordo di una grassa sentenza;

- Frutto proibito, frutto saporito;

- Gallina che canta ha fatto l'uovo;

- Gallina che non becca ha già beccato;

- Gente trista, nominata e vista;

- Gira gira, la freccia cade addosso a chi la tira;

Gli errori dei dottori li ricopre la terra;

- I fatti della pentola li sa il coperchio;

- Impara dal passato, credi nel futuro e vivi nel presente;

- Il dentista mangia coi denti degli altri;

- Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi;

- Il miglior specchio è un amico vecchio.

- Il peggior sordo è quello che non vuole sentire.

- Il più conosce il meno;

- Il satollo non crede all'affamato;

- Il silenzio è d'oro;

- Il sonno della ragione genera mostri;

- Il troppo stroppia;

- Il vino buono si vende senza frasca;

- In casa del diavolo non parlar di acqua santa;

- In casa di galantuomo nasce prima la femmina e poi l'uomo;

- I panni sporchi si lavano in famiglia;

- L'acqua vuol pendenza il mare vuol pazienza;

- La donna è mobile, l'uomo è falegname;

- La fame è il miglior condimento;

- L'albero si riconosce dai frutti;

- La lingua batte dove duole il dente;

- L'amico certo lo conosci nell'incerto;

- La parola che esce indebolisce l'uomo, quella trattenuta lo rinforza;

- La parola è d'argento, il silenzio è d'oro;

- La prima si perdona, la seconda si bastona;

- Fa' il bene e scordati, fa' il male e pensaci;

- Fanciulli, poveri e polli, non sono mai satolli;

- Fa più danno l'apprensione che il malanno;

- Fare insegna a fare;

- Piano merlo che la fonte è vicina;

- Tanto tuonò che piovve;

- A casa dei suonatori non andar per serenate;

- A casa sua ognuno è re;

A chi ha paura non basta l'armatura;

A chi non teme il sermone giova poco il bastone;

A chi prende moglie gli ci vogliono due cervelli;

- Si fa presto a fare i froci con il culo degli altri;

- Tempo al tempo ed il lupo alle pecore;

- Il torsolo va sempre nel culo dell'ortolano;

- Meglio soli che male accompagnati;

- Non sputare in aria che in faccia ti torna;

- Il letto come te lo fai, così te lo ritrovi;

- La vita è una ruota che gira;

- Una mamma campa cento figli, cento figli non campano una mamma;

- Il freddo fa vendere i carboni;

- Per mare non ci sono taverne;

- Qui son gli anni e qui sono i panni;

- Io son qui e il papa è a Roma;

- Chi non vuole ascoltare madre e padre, male si trova;

- Ogni impedimento è giovamento;

- A buon cavalier non manca lancia;

- A casa dei poltroni è sempre festa;

- A casa dei suonatori non andar per serenate;

- A casa sua ognuno è re;

- A combatter con il fango, che si vinca o che si perda, sempre ci si infanga;

- A far la barba si sta bene un giorno, a prender moglie si sta bene un mese, ad ammazzare il maiale si sta bene un anno;

- A goccia a goccia s'incava la pietra;

- Aiuta i tuoi e gli altri se puoi;

- A lacrime di erede è matto chi ci crede;

- Al povero mancano tante cose, all'avaro tutte;

- Al villano se gli dai un dito si prende tutta la mano;

- Amar la vicina è un gran vantaggio, si vede spesso e non si fa viaggio;

- Amor nuovo va e viene, amor vecchio si mantiene;

- Amor senza baruffa fa la muffa;

- A Natale sul balcone, a Pasqua col tizzone;

- A pagare e a morire c'è sempre tempo;

- Aria d'importanza, diploma di ignoranza;

- Asino vecchio non prende lezioni;

- A tavola non si invecchia;

- Batti il ferro finché è caldo;

- Campar senza fatica è una voglia molto antica;

- Carta canta e villano dorme;

- Cattivo bastone non fa buon cane;

- Chi al caso s'affida prende un cieco per guida;

- Chi capisce, patisce;

- Chi dice donna, dice danno;

- Chi di spada ferisce, di spada perisce;

- Chi di speranza campa, disperato muore;

- Chi disprezza, compra;

- Chi è causa del suo mal, pianga se stesso;

- Chi ha tempo non aspetti tempo;

- Chi la fa l'aspetti;

- Chi lascia la via vecchia per quella nuova, sa quel che lascia ma non quel che trova;

- Chi mena per primo, mena due volte;

- Chi mostra vende;

Chi muore giace, chi vive si dà pace;