E quindi uscimmo a riveder le stelle... (Cit.)



 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


Nascesti l'anno scorso dopo una notte incerta 

scivolando sul dorso venisti alla scoperta.

Nascita diversamente attesa d'un bimbo assai voluto 

a coronamento dell'impresa e del desiderio risoluto. 

Il secondo è il primo della maturità figlio della consapevolezza 

dell'incosciente cecità che porta a rinnovar l'ebrezza. 

Il pianto ci fa preoccupare 

ma il tuo sorriso irresistibile 

fa presto a cancellare la stanchezza palpabile. 

Buona vita anima mia 

che possa esser piena 

di gioia e felicità senz'alchimia 

una vita fulgente e serena.

 
 

Stare con la famiglia mi piace.

                                Feddy


 

Mi piacciono i libri che...


fanno paura
di videogiochi e di avventura
con i libri ti puoi divertire
perché c'é sempre un mondo da scoprire
gli aerei gli aeroplani
oppure anche i maialini
pirati o navi, uncini e spadini
e non dimentichiamoci gli aeroplanini.
Questa poesia è inventata
e spero che abbiate fatto una bella giornata.

15/10/19
 

Mi piace il calcio perché...


é un gioco di squadra,
può essere una vincita in una giornata
una borsa e uno zaino
a scuola sono schiacciato come un nano
prendo la palla faccio un goal abbastanza bellino
e poi la passo a mio cugino.

15/10/19
 

Io da grande voglio diventare un calciatore e ci riuscirò.

Ma una cosa è certa non dimenticherò mai la mia famiglia anche se moriranno i miei genitori e mio fratello.

Per me non moriranno mai perchè saranno sempre nel mio cuore.

Ma non solo loro, anche i miei nonni perchè sento che loro mi vedono, mi sentono, e quando per esempio cado e non mi faccio male, è tutto merito loro. Ecco perchè sento che sono vicini a me.

E' per questo che i miei nonni sono speciali... ma tutta la mia famiglia è speciale.

 
 

Papà, a scuola abbiamo parlato della morte, ma è vero? 

Si Federico, il giochino funziona così: si nasce, si vive e si muore; ma per voi che siete ancora bambini, c'è la possibilità che la scienza inventi una pillola, una medicina che, una volta assunta, non faccia più morire... 


silenzio.... 


Allora papà, visto che io, da grande, farò il calciatore e diventerò ricco, comprerò delle pillole per me, per Cochi e per voi, così non morirete più , poi comprerò anche un razzo per andare su nel cielo, per dare le pillole ai nonni e riportarli giù.


Federico Colonna, a sei anni