Lunedì 24/10/22
Buongiorno,

altra nottataccia, ho dormito poco, non sono in forma e soprattutto, mi sembra che vada sempre  peggio; in questo momento storico, mi definirei "un rottame", dentro e fuori! Qua oggi c'è un nebbione fitto, un grigiore diffuso che si uniforma con il mio stato d'animo. Stanotte ho scritto un testo; per me, la notte è un momento magico, un luogo ove estro ed ispirazione vanno a braccetto; del resto, se non dormo, metto a frutto il tempo, in altro modo.
 

Lunedì 10/10/22
Buongiorno,

ho sonno, ho fatto troppo tardi, ieri sera! Tanto per cambiare ti sto pensando, sono stufo di pensare, non serve a nulla, non mi serve a nulla,  vorrei sorridere, vorrei godere, vorrei goderti e invece son qua e il gelo comincia a dare traccia di se. Son giorni con l'eco, uno uguale all'altro e la risonanza dell'eco è pari a tutto il vuoto che c'è. Andiamo avanti, dicono, ma in che direzione si va avanti?..
 

Venerdì 07/10/22
Buongiorno,

mi piacerebbe che questo luogo fosse un posto dove confrontarsi.. dove leggere commenti, leggere di nuove ed inimmaginabili prospettive e invece nulla di tutto ciò... è come uno specchio, al quale ci si rivolge con delle domande, senza aver risposte. Cosa vuoi che ti dica, sto imparando nuovamente a camminare, senza che nessuno mi sorregga e a quasi cinquantasei anni, non è facile... A volte è triste, a volte è piacevole... Di certo, se avessi potuto, a questo punto della mia vita, avrei desiderato dell'altro.
 

Giovedì 29/09/22
Buonasera,

e mentre tutto scorre, ci son cose che ricorrono, cose forti e sentite, sorprendenti se vogliamo e, forse, anche un po' insperate. Quando arrivi a sentire il freddo qualsiasi carezza si trasforma in un gesto enorme, soprattutto per chi, a quelle carezze, non c'era più abituato.
 

Lunedì 26/09/22
Buonasera,

sono in una sorta di bolla, nulla scorre, mentre tutto scorre; imprigionato tra le mie disavventure, sopravvivo alla giornata. Aggiungo testi in questa pagina, quando mi capita, un po' a caso. Mi sento come un equilibrista che cammina su di un filo, da molto in alto e da molto tempo; cerco di tenermi in equilibrio, il più possibile ma, la paura di cadere, è sempre più forte.
 

Sabato 10/09/22
Buongiorno,

pensavo che, se sono sopravvissuto alla data della mia morte apparente, potrei anche essere un immortale...
 

Venerdì 02/09/22
Buonasera,

questo è un periodo incerto, dentro e fuori dalla vita privata; in giro per il mondo tira un'aria cattiva, preoccupante; ci prospettano periodi duri di sacrificio, ulteriore... Personalmente temo molto questo momento storico, non sono messo benissimo economicamente e, se dovesse arrivarmi dell'altro addosso, non credo che reggerei.
Attualmente pago spese per tre case (un mutuo per una casa dove non vivo, un affitto per una casa dove sopravvivo e tasse per l'appartamento dei miei genitori, chiuso e senza rendite), due figli, due mezzi; posso contare solo sulle mie forze, sul mio lavoro, sul mio stipendio, finché dura! Ho sempre avuto il terrore di ritrovarmi in una condizione simile e ora che mi ci trovo, sto provando a combattere, "da solo", con tutte le mie forze, ma non so dirvi se basterà.
 

Giovedì 29/08/22
Buongiorno,

sono appena rientrato dalle ferie, sono stato a casa, giù a Termoli, nella mia Città, il paese più bello del mondo. E' stato un ottimo periodo, ho avuto modo di essere accanto ai miei figli, di riposarmi e di rivedere, dopo tanti anni, amici ed amiche dei quali avevo profonda nostalgia. In questo nuovo capitolo della mia vita, ho solo voglia di star bene, di essere insieme a persone che mi facciano star bene; basta con i regali a fondo perduto. Oggi riprenderò la mia attività professionale, sono tranquillo, sono sereno, ci sono tutti i presupposti per fare bene, Andiamo avanti!
 

Venerdì 12/08/22 

Buongiorno,

"Da Solo", da qui in avanti, sarà una sorta di diario di bordo; userò questa sezione, per appuntare, saltuariamente, i miei sfoghi estemporanei, i miei stati d'animo che, di questi tempi, affollano la mia mente, più del solito, più del dovuto.
Sono arrivato a cinquantacinque anni, ci sono arrivato da solo, senza quell'illusione, tutta mia che mi ha accompagnato per sedici anni, più o meno. Un'illusione fatta di silenzi e di bugie, di dubbi e malinconie, di sacrifici vani e bocconi amari. Quando vivi un'esperienza come la mia, quando, ad un certo punto, ti si materializzano, tutti insieme, i pensieri ed i timori peggiori, degl'ultimi vent'anni di vita, vuol dire che sei messo malissimo, vuol dire che il progetto più importante della tua vita è fallito, vuol dire che anche tu sei un fallito, al pari del tuo progetto.
Inventarsi una nuova dimensione, a questo punto del cammino, con questi presupposti e con questo stato d'animo, è cosa ardua e velleitaria; come recita quel vecchio adagio: "Ogni cosa a suo tempo" ed io, in questo momento, mi sento fuori tempo massimo, fuori dal mio tempo, da quello che avevo immaginato, da quello per il quale ho lottato, con tutte le mie forze.

Il mio tempo, oggi, è solitudine e sopravvivenza, il mio tempo oggi è rappresentato da una sorta di vita che, costantemente, mi mette di fronte al terrore di non farcela; il mio tempo oggi è rappresentato dalla tentazione di gettare la spugna, dal desiderio di lasciarsi andare. Se sono ancora qui a raccontarla, è solo grazie ai miei figli, è solo grazie all'Amore incondizionato che ho per loro.